Hotel vicino a Piazza Navona - Offerte migliori e tariffe economiche!

Per molte ragioni, questa è una piazza della quale non potete fare a meno. La sua grande forma allungata risale al secolo I dc. Era uno stadio costruito dall’imperatore Domiziano per contenere 30.000 spettatori. Attualmente, questo meraviglioso posto è pieno di artisti che disegneranno il vostro ritratto e di venditori in giro insieme a italiani e turisti. La piazza è circondata da palazzi e ristoranti del Rinascimento con stupendi posti per mangiare all’aria aperta. Se chiedete da bere, potete restare seduti il tempo che volete e cosí riempirvi da sole. Andati preparati per trovare in giro musici che vi suoneranno una serenata e bambini zingari che si avvicineranno a chiedervi delle monete. Perfino potrete assistere ad uno spettacolo di magia oppure ad altri spettacoli, ci sono sempre artisti che lavorano, ricevendo come paga quello che gli da la gente. Nonostante, il più importante di Piazza Navona è la Fonte dei Quattro Fiumi, un’opera d’arte costruita da Gian Lorenzo Bernini in 1651. A man mano ci camminate attorno, vedrete che appaiono persone, animali e vegetazione caratteristici della zona alla quale questi quattro grandi fiumi appartengono: il Nilo, il Danubio, il Plata e il Gange. Dietro alla fonte, troverete la chiesa Sant’Agnese in Agone, detta cosí in omaggio alla santa martirizzata lí nel 1123. L’edificio attuale fu costruito dal Borromini in 1652, coetaneo e rivale del Bernini. Difatti, si dice che questo artista disegnò apposta la figura della Fonte dei Quattro Fiumi il più vicino possibile alla chiesa per “proteggere” i suoi occhi dalla creazione del suo concorrente, il Borromini.

Ma il centro di Piazza Navona è la Fontana dei Fiumi, capolavoro costruito da Gian Lorenzo Bernini nel 1651. Mentre si cammina intorno, si noterà che essa mette in mostra gli animali, persone e vegetazione che rappresenta le posizioni dei quattro grandi fiumi del mondo - il Nilo, Danubio, Plata e il Gange. Dietro la fontana, si trova la chiesa di S. Agnese in Agone (S. Agnese in Agone), dal nome del Santo che fu martirizzato in loco nel 1123. L'attuale edificio è stato creato dal Borromini nel 1652, che fu contemporaneo di Bernini e ha detto di essere il suo rivale pure. In realtà, la leggenda vuole che Bernini appositamente studiato la figura nella Fontana dei Fiumi più vicina alla Chiesa di essere "schermatura" i suoi occhi alla vista della creazione rivale Borromini.

I nostri hotel preferiti vicino a Piazza Navona

Mostra tutti e 2665 hotel vicino a Piazza Navona
Easytobook.com ha una valutazione media di 4,7 su 5 su 4.518 recensioni.
Iscriviti per ricevere le migliori offerte

Ti preghiamo di fornire questo numero di riferimento su richiesta del nostro responsabile al servizio clienti, in modo da poterti aiutare meglio.